Il tuo carrello è vuoto.

Consegna gratuita a partire da € 80.

La tabella nutrizionale

La tabella nutrizionale indica la composizione degli alimenti che compriamo. È molto importante perchè permette di regolarsi sulla scelta dei prodotti quando ne vogliamo controllare la qualità e sopratutto la quantità di alcune molecole come i glucidi, i lipidi e le proteine.

Se non è precisato il numero di grammi, i valori sono espresse per 100g di alimento. Vediamo un esempio di un'etichetta alimentare particolarmente esauriente:

Valori nutrizionali

  • Kcal
    È l’unità di misura dell’energia. Indica le calorie per 100g di prodotto. Indica l'energia in kcal fornita da 100 g di alimento
  • kJ
    È l’unità di misura dell'energia del sistema internazionale, 1kcal = 4,18 Kj. Indica l'energia in chilojoule fornita da 100 g di alimento
  • Proteine
    I composti organici più complessi composti da catene di aminoacidi e sono i costituenti fondamentali di tutte le cellule animali e vegetali . Indica i grammi di proteine contenute in 100 g di alimento.
  • Carboidrati
    Sono i glucidi e sono le nostre principali riserve energetiche. Si dividono in glucidi complessi e semplici. Indica i grammi di carboidrati totali contenuti in 100 g di alimento
    I carboidrati sono rapresentati da i glucidi complessi e semplici.
    Sono da favorire i carboidrati complessi e i cibi ricchi di carboidrati semplici che hanno poco impatto sulla glicemia, come ad esempio la frutta (che contiene glucosio e fruttosio) o i prodotti caseari (latticini).
    • di cui zuccheri : indica i grammi di zuccheri semplici.
  • Fibre
    Sono naturalmente presenti nella frutta e nella verdura. Aiutano ad aumentare il senso di sazietà, aiutano il transito intestinale e riducono l’indice clicemico dei carboidrati.
  • Sodio
    È essenziale per la crescita e una buona salute. È facilmente assorbito e ciò che è in eccesso viene eliminato tramite l’urina o le feci. ll rene regola il metabolismo del sodio
  • Vitamine
    Sono fondamentali per l’organismo e quando si fa una dieta è bene prevedere degli integratori per assicurarsene una buona donse.

Occhio su

  • I carboidrati chiamati anche glucidi

    Ci sono i glucidi complessi come l'amido, assorbiti lentamente dall'organismo. Troviamo questo tipo di glucidi nella pasta, nel pane e nei prodotti farinacei. Hanno un impatto moderato sulla glicemia e vengono utilizzati e immagazzinati lentamente dall'organismo. Sono una fonte di energia per diverse ore.

    Ci sono i glucidi semplici come il glucosio, assorbiti rapidamente dall'organismo. Troviamo questi glucidi nei prodotti dolci in generale (torte, biscotti,...) nello zucchero, bevande zuccherate,...Hanno un forte impatto sulla glicemia e sono immagazzinati subito dall'organismo se non servono come fonte di energia.
    I glucidi semplici sono anche presenti nella frutta (fruttosio) e nei prodotti caseari (lattosio), ma hanno un basso impatto sulla glicema quindi sono autorizzati in quantità misurate nelle diete iperproteiche.

    Le fibre appartengono alla famiglia dei carboidrati però hanno un ruolo particolare. Sono solo parziamente digerite dall'organismo e hanno poche calorie, diversamente dagli altri glucidi. Sono molto importanti perchè aiutano a regolare il transito intestinale e limitano l'assorbimento dei grassi e del colesterolo.

  • I lipidi chiamati anche grassi

    Esistono 3 categorie di grassi

    • i grassi saturi
      in grande quantità sono grassi cattivi, si trovano negli alimenti di origine animali (burro, panna,...).
    • i grassi monoinsaturi (omega 9)
      sono grassi utlili per l'organismo, ad esempio li troviamo nell'olio d'oliva.
    • i grassi polinsaturi (omega 3, omega 6)
      sono grassi benefici per l'organismo sopratutto gli omega 3 che troviamo nelle noci, nel pesce,... Gli omega 6 gli troviamo nell'olio di girasole , olio di soia,...

  • Le calorie

    Le calorie non sono talmente rappresentative perchè dipendono da quale nutrimento provengono.
    Se un alimento è più ricco in calorie generate da delle proteine e contiene poche calorie dagli altri nutrienti, allora avrà un basso impatto sulla glicemia, dunque le calorie non sono immagazzinate e l'alimento potrà anche essere usato per una dieta iperproteica.
    Se invece le calorie provengono per la maggior parte dai glucidi e/o dai lipidi (capita sopratutto nei prodotti dolci) e che il valore di proteine è molto basso, il prodotto è sconsigliato per le diete e se non c'è attività fisica, l'organismo immagazzinerà quasi subito tutte le calorie.