Il tuo carrello è vuoto.

Consegna gratuita a partire da € 80.

Dieta 369: i consigli di Letizia Sperduti, dietista di Minceur Discount

Dieta 369: i consigli di Letizia Sperduti, dietista di Minceur Discount

26 luglio 2013

Abbiamo parlato in passato della dieta 369. Ora vogliamo approfondire il discorso con Letizia Sperduti, dietista di Minceur Discount, che risponde ai dubbi e alle domande più comuni di chi vuole approcciare questa dieta.

Quali sono i principi alimentari su cui si basa la dieta 369?

R: La Dieta 369, distribuita da Minceur Discount, a differenza di altre diete iperproteiche, consente l’assunzione di una grande varietà di alimenti: proteine, frutta anche se in quantità limitata, verdure a volontà e latticini. I carboidrati, infatti, non vengono eliminati, ma assunti in quantità ridotta per permettere all’organismo di ridurne le scorte, e di innescare il processo di chetosi e, in questo modo, il processo di dimagrimento.

Con chetosi si intende, infatti, il processo metabolico che si verifica quando si riduce la presenza di carboidrati, ovvero di zuccheri. Non ricevendo zuccheri derivanti dall’alimentazione, il corpo cerca un’altra fonte di energia, utilizzando i grassi per poter produrre i “corpi chetonici”. Il che comporta un dimagrimento attivo: la massa grassa diminuisce senza intaccare la massa magra, cioè i muscoli.

Eliminare del tutto i carboidrati comporta rischi?

R: L’errore in cui non si deve incorrere è proprio quello di eliminare del tutto i carboidrati, scegliendo di non seguire i consigli previsti dal programma 369. Consigliamo quindi di consumare sempre il frutto previsto la mattina, e di mangiare tutte le verdure consigliate, senza il timore di non restare in regime di chetosi.

Prevedere tanti alimenti diversi, oltre a quelli iperproteici, è il nostro piccolo segreto per far dimagrire le persone e non recuperare i chili persi subito dopo la conclusione della dieta. Inoltre, si tratta di una dieta graduale: man mano che si va avanti con le diverse fasi, le porzioni di prodotti MinceurD diminuiscono fino a raggiungere le basi dell’alimentazione equilibrata nell’ultima fase.

Se vengono rispettati i giusti tempi per ogni fase (detox-starter, declic-dimagrimento, distensiva-stabilizzazione), il numero di prodotti iperproteici da consumare e i consigli dietetici, non ci sono rischi per la salute.

Come seguire al meglio la Dieta 369?

letizia sperdutiR:In ogni kit della Dieta 369 è compresa una guida per seguire il metodo correttamente, che passo per passo riporta in modo minuzioso, per ogni fase del programma, cibi e ricette consigliate, quantità e abbinamenti. Ogni programma è definito secondo una perdita di peso precisa.

Con la Dieta3, si possono perdere in media 3Kg, con la Dieta6 la perdita è di circa 6Kg e con la Dieta9 si nota una perdita di peso di 9kg e più. La cosa importante è scegliere il kit in base al proprio obiettivo di perdita di peso, senza cercare di volere perdere oltre il previsto.

Per questo consigliamo di fare il punto con il medico curante prima di iniziare la dieta, soprattutto per chi vuole perdere oltre 10kg., e di sottoporsi a controlli e analisi del sangue periodici.

Quale importanza dà alla fase di perdita di peso e alla fase di stabilizzazione?

R: La perdita di peso è la prima fase ed è spesso quella che i clienti considerano come la più importante. Pertanto la fase di stabilizzazione non è da prendere alla leggera. In effetti, è grazie alla stabilizzazione che si può evitare l’effetto yo-yo, fase essenziale per imparare a rintrodurre tutti gli alimenti.

È la base di un’alimentazione equilibrata che non permetterà nel futuro di riprendere i kg persi, anche se ci si concede qualche sfizio una volta ogni tanto. Piano piano le persone capiscono che possono godere della buona tavola mantenendo un buon equilibrio alimentare.

Chi non può seguire il programma?

R:Ci sono alcuni soggetti a cui è sconsigliata qualsiasi dieta iperproteica: le donne incinte o in fase di allattamento, bambini e adolescenti, chi soffre di disturbi alimentari, di malattie cardiovascolari, malattie del fegato e renali, diabete, malattie metaboliche, trattamenti con medicinali.

Ci si può rivolgere a un esperto durante la dieta?

R:Per ogni domanda o dubbio da parte di chi sta seguendo i nostri programmi alimentari, Minceur Discount ha a disposizione un’équipe di esperti qualificati, disponibili sia sulla pagina Facebook oppure via mail.

Rispondo personalmente alle numerose mail che i clienti mi inviano ogni giorno. E per ogni mail offro un’analisi personalizzata del caso. Il mio obiettivo è quello di aiutarli a stare meglio con se stessi e a mantenere il peso desiderato nel tempo, in modo sano, equilibrato e definitivo.

Vi lascio con una lista di 6 alimenti che fanno bene alla linea

Tra gli alimenti poveri di grassi e zuccheri alcuni sono particolarmente interessanti per la salute, soprattutto per chi è a dieta. Vediamo insieme quali sono per poterli associare nella vostra dieta iperproteica.

  • SALMONE FRESCO: è ricco di proteine (20g/100g) e di Omega 3, eccellenti per regolare il metabolismo dei lipidi. Potete consumarlo cotto al cartoccio oppure crudo, marinato con succo di limone e erbette, o ancora sotto forma di carpaccio condito con un filo d’olio di noce.
  • CARCIOFO: grazie alla sua ricchezza di fibre ha un forte potere saziante. Protegge il fegato e aiuta la digestione. Ricco in potassio e vitamina B9, potete gustarlo accompagnato da una salsa leggera: 1 cucchiaio d’olio extra vergine di oliva, 2 cucchiai d’acqua, aceto balsamico, 1 cucchiaio di senape e erbe aromatiche a piacere.
  • LAMPONE: povero di zuccheri (solo 8g/100g) è ottimo in una dieta. Contiene un antiossidante: il resveratrolo che aumenta il metabolismo e aiuta a eliminare la sensazione di fame. Potete sempre ricorrere ai lamponi congelati, disponibili in tutte le stagioni.
  • LENTICCHIE: ricchissime di proteine vegetale di alta qualità, povere di grassi e ricche di ferro, sono ottime durante il mantenimento. Hanno un indice glicemico basso. Si possono mangiare sia calde che fredde, in insalata, e possono essere un’alternativa alle proteine animali.
  • FORMAGGIO DI CAPRA FRESCO: fa parte dei formaggi più magri. Lo potete integrare nella dieta iperproteica con una porzione di 30g al giorno. Delizioso con la verdura cruda!
  • TÈ VERDE: Ottimo per l’idratazione, favorisce l’eliminazione delle tossine e fa bene anche al cuore. Dovete sapere che ci vogliono ben 3 tazze di tè verde per farne 1 caffè!

Infine, erbe aromatiche e spezie possono essere utilizzare a piacere, perché oltre a dare molto sapore agli alimenti, hanno delle proprietà antinfiammatorie.